Attività in Consiglio Comunale
Fabrizio Busca

Fabrizio Busca

Sembra proprio una corsa ad ostacoli, quella che noi del Movimento 5 Stelle stiamo correndo dal 13 aprile 2017, quando abbiamo chiesto la copia di tutta la documentazione riguardante le strade vicinali, dopo una nostra interpellanza nel Consiglio del 25 marzo su di un contributo per la manutenzione strade vicinali, concesso nonostante la domanda fosse stata presentata fuori termine, quindi in maniera almeno irregolare. In attesa della documentazione richiesta, ci veniva fatto notare dagli uffici competenti che essa era molto consistente e per non gravare sul lavoro degli uffici ci veniva consigliato di restringere la richiesta ad alcune strade solamente. In seguito, grazie alla collaborazione della Comandante della Polizia Municipale, Sig. Dodi e della diligenza degli addetti all’ufficio di PM, scoprimmo che la documentazione richiesta era memorizzata nel computer in dotazione agli uffici stessi: con un lavoro di 5 minuti potemmo cosi’ averne copia. A questo punto ci si deve chiedere se l’Ufficio Tecnico fosse a conoscenza di cio’.In questo caso farebbe nascere il sospetto che si volesse nasconderci qualcosa, viste le difficolta’ sollevateci.

Ma la corsa ad ostacoli non era ancora terminata: esaminando la documentazione scoprimmo che mancavano dei dati, per cui il 4 settembre chiedemmo un’integrazione, ma solo per i 37 cittadini sanzionati :

  • copia notifiche, complete di data della consegna e firma del ricevente
  • situazione pagamenti, con data, luogo e appoggio bancario
  • copia di eventuali ricorsi, esiti del ricorso, annullamenti
  • situazione attuale, comprendente: importi riscossi, importi da riscuotere, importi cancellati o condonati, con relative date

Non ci sembrava troppo, eppure la risposta dell’Ufficio Tecnico fu che dovevamo attendere “stante la complessità della ricerca”.

E ad oggi, dopo 50 giorni dalla richiesta, stiamo ancora attendendo, nonostante i numerosi solleciti cui mai ci e’ stato risposto.

E non ci si chiami giustizialisti se abbiamo dovuto percorrere l’ultima strada speriamo non vicinale: quella dell’Esposto al Prefetto di Parma, che abbiamo consegnato il 20 ottobre.

Rimane un dubbio nella nostra mente: perche’ tante difficolta’ nel consegnarci la documentazione che per legge ci e’ dovuta con una tempistica certa? Se per avere i dettagli di 37 cittadini sono necessari piu’ di 50 giorni, per organizzare i dati dei 20000 cittadini salsesi sarebbero necessari 75 anni!

Cosa c’e’ dietro questi ostacoli frapposti alle nostre richieste? Quale altra sorpresa cela il “disordine amministrativo” ( non sono parole nostre, ma del Segretario Generale Dr.ssa Alfieri e dell’Ispettore Ministeriale) di questo Comune? Si trattera’ di cose fatte male o peggio di malefatte?

E tutto questo quanto costa ai cittadini salsesi? I dubbi rimangono, siamo sempre in attesa di dissiparli.

Franco Bressanin

Lunedì, 06 Giugno 2016 22:47

Le lacrime dei Coccodrilli

Negli ultimi giorni è apparsa la notizia di una imminente chiusura del supermercato Sma di Salsomaggiore e sui social si è scatenata la gara di solidarietà per i lavoratori coinvolti.
Ancora una volta il nostro sindaco sembra essere in prima linea per la risoluzione del problema. 

Sarebbe veramente patetico se non ci fossero dei posti di lavoro in ballo: infatti questa amministrazione, ma anche le precedenti, sono le dirette responsabili della situazione della SMA come del Porro Valentini. 

Ma andiamo con ordine. Nel non lontano 2011 il M5S Salsomaggiore fece un’aspra battaglia contro la realizzazione dei nuovi supermercati di via Salvo D'Acquisto o Bertanella, arrivando a rivolgersi al TAR e spendendo di tasca propria € 2500,00 dato che sia i cittadini che le associazioni dei commercianti ed esercenti, se pure invitati a sostenerci, fecero orecchi da mercante. 

Come potevano sorgere altre 3 realtà commerciali in una cittadina che ne contava già 4 o 5 e che viveva una situazione economica di profonda crisi? 
Nessuno ci diede ascolto e tutti indistintamente, compreso l'attuale sindaco che si dichiarò allora neutro, diedero il via alla variante che permise la costruzione di ben 3 nuove realtà commerciali. 

Bene il risultato è sotto gli occhi di tutti!!! Prima ha chiuso il discount M2 e ora tocca alla SMA, insomma i nuovi hanno sostituito gli esistenti 2.
Qual è la convenienza e il senso di tutto questo? Garantire per qualche mese il lavoro ad aziende edili in crisi? Millantare nuovi posti di lavoro nella perenne campagna elettorale? 

Ad oggi è difficile comprenderne le motivazioni, se non quelle di fare cassa con gli oneri di urbanizzazione derivanti dalle nuove costruzioni, sperando siano state solo queste. 

Cambiando gli addendi, il risultato è lo stesso anche nel caso del Valentini e del Porro, alberghi di Terme Spa, dove il maggior azionista è il comune, dati in mano ad una azienda che potremmo definire quantomeno discutibile. Bastava infatti consultare internet per capire a chi il Sindaco Fritelli, attraverso il liquidatore Garibaldi, stava dando in mano le due strutture. 

Ma anche volendo essere magnanimi e definire tutto questo normale, non è assolutamente normale che il Sindaco si rechi dai lavoratori degli alberghi in sciopero e si dichiari al loro fianco!!! Ma come, li ha messi in mezzo ad una strada ed ora è al loro fianco? 

È pure stupefacente vedere come, pensando di ripulirsi completamente la coscienza di tutto quello fatto negli anni di opposizione e poi di governo, la Lega si presenti in piazza a chiedere le firme per il Berzieri. Ma vi ricordate chi ha cominciato il piano di risanamento Terme SpA facendo accordi con i sindacati per la cassa integrazione, che si è dimostrata l'anticamera dell'esclusione dal mondo del lavoro per molti cittadini di Salso? 

Bene questa è la situazione veramente paradossale di questa splendida cittadina in mano a persone che ogni giorno di più dimostrano di non avere idee, prospettive a lungo termine, programmazioni alternative, ma che hanno la vanità, ogni volta gli si presenti l’occasione, di dichiararsi politici di alto livello, dispensando lezioni di moralità e capacità decisionali che però ci hanno portato alla situazione attuale.

Ma la cosa più agghiacciante, lasciatecelo dire, è che la cittadinanza assiste indolente e quasi rassegnata al precipitare della situazione. Il M5S non sarà forse la panacea di tutti i mali, ma vuol essere un'alternativa a questo modo stantio di operare, necessitando però della reazione e partecipazione dei cittadini desiderosi di un cambiamento radicale della politica. 

Bene, dal 2010, anno di nascita del meetup M5S di Salsomaggiore, tutta questa voglia di cambiamento e partecipazione da parte dei Salsesi non c'è stata. Saranno forse maturi i tempi per attendersi una svolta decisiva? Non lo sappiamo, ma rimaniamo sempre disponibili ed in attesa di tutti i cittadini volenterosi per stilare un programma alternativo a questa politica per le prossime elezioni del 2018.

A riveder le stelle!!

Mercoledì, 20 Aprile 2016 03:29

Regolamento M5S Salsomaggiore

INTRODUZIONE

Il presente regolamento va a tracciare ed a delimitare i punti fondamentali del gruppo Movimento 5 Stelle Salsomaggiore. Esso indica e specifica le modalità di funzionamento degli eventi pubblici nonché le modalità di scelta e le competenze dei vari ruoli al suo interno. Tra gli eventi si distinguono: i Meet Up ed i Banchetti. Tra i ruoli si distinguono: Soci Attivi e Ordinari, il Relatore del Meet Up, il Moderatore del Meet Up, il Cassiere, l’Organizer ed i Capi Gruppo


RUOLI

SOCIO ATTIVO E ORDINARIO

Si è data una specifica al termine di socio attivo: L'attivo è il sinonimo di persona che si è attivata nel gruppo in modo tale da essere ritenuta al corrente degli eventi ultimi e quindi in condizioni di esprimere un parere personale con la conoscenza specifica base dell'argomento per il quale si richiede un voto di opinione “importante”. Decisioni ritenute importanti sono per esempio decisioni di funzionamento MU, regole di statuto e tutte quelle relative a situazioni che vengono ritenute tali o anche quelle attinenti alla valutazione della classificazione delle medesime situazioni. Si diventa attivi con conteggio trimestrale, in base alle presenze delle attività postate sull'attuale sito “Meetup” in misura di 2/3 di presenze (incontri e banchetti). Seppur condivisibile, la necessità di valutare l'effettiva attività con criteri qualitativi, essendo stato ritenuto (tale parametro) quale altamente inficiato da possibili valutazioni soggettive, si è deciso di limitare la valutazione dei criteri indispensabili alla nomina ad “Attivo”alla “Sola” presenza (già sinonimo di attività, partecipazione e quindi conoscenza) e incentivare la partecipazione qualitativa con imput interni provenienti cioè dal gruppo stesso. Al prossimo 31 Dicembre p.v. c.a. saranno valutati gli attivi sulla base delle condizioni sopra descritte. Tutti coloro al di sotto del dato dei 2/3 saranno ritenuti soci Ordinari. Non è Sufficiente la sola iscrizione al blog nazionale.

RELATORE FUNZIONI E NOMINA

  1. Il Relatore è il responsabile dell’Ordine Del Giorno dei vari Meet Up.
  2. Il Relatore viene scelto tra gli Attivi Del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore tramite la maggioranza assoluta degli stessi.
  3. I compiti del Relatore sono:
    - redigere l’Ordine Del Giorno scrivendo i punti comunicatigli dal Meet Up precedente fino a due giorni prima del Meet Up successivo;
    - respingere le richieste di inserire punti che non siano di interesse al Movimento 5 Stelle Salsomaggiore;
    - Pubblicare l’Ordine Del Giorno definitivo del Meet Up successivo, almeno 3 giorni prima del Meet Up.
    - introdurre la trattazione dei punti dell’ordine del giorno
    - redigere il verbale riguardo quanto stabilito durante la trattazione dei vari punti nonché l’eventuale votazione di coloro che erano presenti al Meet Up;
    - Pubblicare sul sito il verbale del Meet Up dopo un giorno di consultazione tra gli attivi (tempo in cui possono essere richieste modifiche).
  4. Il Relatore rimane in carica per un anno e può essere rieletto più volte senza limitazioni. In caso di assenza del Relatore viene scelto il suo eventuale sostituto all’inizio del Meet Up dalla maggioranza degli Attivi Del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore.


    Il Relatore provvisorio rimane in carica fino alla fine del Meet Up.

MODERATORE FUNZIONI E NOMINA

  1. Il Moderatore è colui che supervisiona il dibattito durante l’intero Meet Up
  2. I compiti del Moderatore sono:
    - Moderare gli interventi dei presenti al Meet Up annotando in ordine cronologico di coloro che vogliono partecipare al dibattito limitando ad un massimo 2 minuti il singolo intervento;
  3. Il Moderatore viene scelto tra gli Attivi Del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore tramite la maggioranza assoluta e rimane in carica per un anno e può essere rieletto più volte senza limitazioni.
  4. In caso di assenza del Moderatore viene scelto il suo eventuale sostituto all’inizio del Meet Up dalla maggioranza degli Attivi.Il Moderatore provvisorio rimane in carica fino alla fine del Meet Up

CASSIERE FUNZIONI E NOMINA

  1. Il Cassiere è colui che rende conto delle spese e delle entrate e non gestisce le finanze senza il benestare degli attivi del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore

    I compiti del Cassiere sono:
    - raccogliere le donazioni ricevute durante il Meet Up ed i Banchetti e aggiungerle al resto che egli conserva;
    - eseguire tutte le azioni finanziarie del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore ratificate durante il Meet Up;
    - redigere un documento riguardante lo stato delle casse del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore con annessi tutti i movimenti in entrata ed uscita e le loro dirette motivazioni e pubblicarlo sul sito contestualmente al verbale dell’ultimo meetup
  2. Il Cassiere viene scelto tra gli Attivi Del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore tramite la maggioranza assoluta.
  3. Il Cassiere rimane in carica per un anno e può essere rieletto più volte senza limitazioni. In caso di assenza del Cassiere viene scelto il suo eventuale sostituto all’inizio del Meet Up dalla maggioranza degli Attivisti Del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore e dagli Iscritti Al Movimento 5 Stelle.


    Il Cassiere provvisorio provvederà entro due giorni a trasferire le donazioni raccolte al Cassiere Ufficiale che, in questo caso, avrà 2 ulteriori giorni per redigere il documento aggiornato.

ORGANIZER FUNZIONI E NOMINA

  1. L’Organizer è colui che gestisce i siti ufficiali del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore sia locali che nazionali nonché le pagine Facebook e Twitter.
  2. 2) I compiti dell’Organizer sono:
    - Verificare gli eventi pubblici all’interno della sezione Eventi del sito e darne massima diffusione sulle pagine dei social e sulla pagina nazionale;
    - Pubblicare sul sito gli articoli in arrivo dal gruppo stampa e darne massima diffusione sulle pagine dei social e sulla pagina nazionale;
    - moderare le discussioni all’interno del Forum del sito ufficiale;
    - prevedere un elenco degli iscritti al portale con foto e definirne lo stato di attivo o ordinario in base alle presenze (possibilmente in maniera automatica)
    - inibire tutti gli iscritti che non hanno inserito la foto nel profilo del sito e renderla obbligatoria ai nuovi iscritti.
  3. l’Organizer viene scelto tra gli Attivi Del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore tramite la maggioranza assoluta degli Attivi.
  4. L’Organizer in carica per un anno e può essere rieletto più volte senza limitazioni.

CAPO GRUPPO FUNZIONI E NOMINA

  1. Il Capo Gruppo è il responsabile del suo gruppo di lavoro
  2. I compiti del Capo Gruppo sono:
    - riunire il gruppo di lavoro almeno 1 volta ogni 2 mesi per analizzare la situazione del suo settore
    - richiedere al Relatore l’inserimento del verbale come punto da trattare all’Ordine Del Giorno del Meet Up successivo;
    - esporre, durante il Meet Up, il verbale della riunione del gruppo di lavoro spiegandone i dettagli;
    - richiedere la votazione per tutte quelle disposizioni che possono essere adottata dal Movimento 5 Stelle Salsomaggiore.

N. B.

I precedenti Ruoli Nel caso in cui non si presentino per 4 Meet Up consecutivi o 2 volte per Meet Up consecutivi, gli Attivi Del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore possono procedere alla nomina di un nuovo Relatore inserendolo al primo punto del Meet Up successivo; tale decisione può essere adottata attraverso la maggioranza degli Attivi Del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore.

Possono essere anche destituiti dal suo ruolo se non si uniformano alla linea del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore oppure se non rispettano i principi e/o il programma del Movimento 5 Stelle e/o del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore; per destituirli deve farne richiesta la maggioranza degli Attivi Del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore presenti.

I ruoli sono cumulabili con qualsiasi altro ruolo all’interno del gruppo Movimento 5 Stelle Salsomaggiore (Relatore, Moderatore, Cassiere, Organizer e Capo Gruppo).

 

EVENTI PUBBLICI

MEET UP

  1. Il Meet Up è l’evento pubblico in cui il Movimento 5 Stelle Salsomaggiore discute, vota, adotta e sceglie le strategie riguardanti l’ambito comunale. Il Meet Up segue fedelmente l’Ordine Del Giorno.
  2. L’Ordine Del Giorno è il programma che viene seguito durante il Meet Up e che si componedi due o più punti.
    L’Ordine Del Giorno prevede sempre all’ultimo punto la voce: “Varie Ed Eventuali”.
    Per poter inserire un punto nell’Ordine Del Giorno, bisogna farne richiesta al Relatore dalle Varie Ed Eventuali del Meet Up precedente a due giorni prima del Meet Up successivo.
    La relazione su quanto avvenuto in consiglio comunale ha la precedenza su tutti gli altri punti e viene discusso per primo durante il Meet Up successivo.
  3. Lo svolgimento del Meet Up prevede la discussione di ogni punto all’Ordine Del Giorno seguendo la numerazione dei vari punti. Ogni punto viene introdotto dal Relatore che poi cede la parola a colui che lo ha proposto. In caso di mancanza del proponente, il punto può essere esposto da chiunque sia in grado di sostituire l’assente; altrimenti si passa al punto successivo. Una volta terminata l’esposizione, vi è un’eventuale discussione dove ognuno dei presenti può intervenire chiedendo la parola al Moderatore alzando la mano, la risposta deve essere pertinente alla materia trattata. L’intervento in discussione ha una durata massima di 2 minuti. In caso di dissenso si passerà alla votazione con maggioranza assoluta degli Attivi.

    Per le modifiche al regolamento è necessaria l’unanimità degli Attivi Del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore. Alcune decisioni possono prevedere la votazione viene aperta sul blog ufficiale del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore dove sarà presente l’esposizione del Relatore e le varie opzioni tra cui scegliere.

    Alla votazione possono prendere parte gli iscritti Attivi e Ordinari Del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore. Le votazioni sono aperte fino a due giorni prima del Meet Up successivo.

    Il voto è palese e, dunque, saranno visibili sul sito ufficiali i voti di chi è favorevole e di chi è contrario. All’inizio del Meet Up successivo, il Relatore dà notizia dei risultati acquisiti durante la settimana esplicitando l’orientamento da seguire. Nel caso si debba votare argomenti del Consiglio comunale, la votazione si esaurirà la sera stessa del Meet Up Senza ricorrere alla votazione online.

 

BANCHETTO

  1. Il Banchetto è l’evento pubblico nel quale il Movimento 5 Stelle Salsomaggiore incontra i cittadini esponendo loro programmi, opinioni, volantini, video o qualsiasi altra cosa che possa comunicare l’operato del Gruppo.
  2. Al Banchetto possono partecipare tutti gli Attivi e Ordinari Del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore.
  3. La data ed il luogo in cui si svolgerà il Banchetto successivo viene concordato nel Meet Up a maggioranza assoluta dei presenti.



INTERPRETAZIONE

Nel caso di gravi divergenze riguardo l’interpretazione di una norma o di un capo del presente regolamento, la metà degli Attivisti Del Movimento 5 Stelle Salsomaggiore può chiedere al Relatore di aprire una votazione su come debba essere interpretata una norma. La votazione seguirà lo stesso metodo della votazione di un punto all’Ordine Del Giorno.

Questa mattina il Consigliere comunale del M5S Salsomaggiore ha fatto protocollare il documento che potete leggere in allegato. Cosa si chiede al Presidente del consiglio Comunale? Si chiede di inserire nell'ordine del giorno del prossimo consiglio la rettifica dell'errore materiale della delibera contestata dal M5S già diverse settimane fa. Abbiamo infatti fatto notare al consiglio, al segretario generale, al sindaco e a tutti i cittadini che la delibera di atto di indirizzo su Terme Spa non è secondo noi regolare, perché viziata come per altro confermato con comunicazione sull'albo pretorio dal segretario generale, da errore materiale. Come giurisprudenza insegna tali errori vanno corretti direttamente dall'organo che l'ha emanato, quindi in questo caso il consiglio comunale. Non si capisce a tutt'oggi quale siano le motivazioni di questa ostinata resistenza dei tutto l'apparato amministrativo a procede come legge e buon senso suggerirebbero. In attesa di un riscontro che speriamo culmini nell'inserimento all'ordine del giorno del prossimo consiglio comunale la correzione di tale delibera, cogliamo l'occasione per ringraziare il sindaco che settimane orsono ci ha suggerito di meglio studiare gli atti amministrativi. Nella speranza che il nostro studio e impegno sia quanto auspicato da primo cittadino vogliamo ricordare altresì che per il M5S tutte gli atti amministrativi vanno redatti e approvati nel rispetto della legge e della massima correttezza, per tutelare tutti coloro che poi dipendono dalle decisione prese in tali atti amministrativi. Non ci vorremmo trovare ancora una volta a dover ricorrere al tar come accaduto anni fa sulla delibera della Bertanella MoVimento 5 Stelle Salsomaggiore
Sabato, 30 Gennaio 2016 16:25

Verbale - 26 Gennaio 2016

1) Resoconto Consiglio Comunale 20/01/2016:
Abbiamo apprezzato particolarmente gli interventi del nostro consigliere Franco riguardo il mandato al Sindaco per il concordato riguardo le Terme. Verrà richiesto il parere pro veritate per vedere cosa vi è stato scritto all’interno ed in base al suo contenuto ci muoveremo.

2) Impossibilità Di Trovare Una Sede Per Associazioni No Profit:
Anna introduce l’argomento spiegando che dopo l’impossibilità di poter proseguire nella sede fornita dal comune non è più agibile e dopo aver cercato una nuova sede rivolti prima al Sindaco per poi rimpallo di responsabilità senza fine. Abbiamo deciso che si potrebbe fare una mozione che crei uno sportello apposito per le associazioni. Chiederemo prima come sia regolamentata l’apertura di una nuova sede per associazioni e la lista delle associazioni.

3) Prossimi Articoli, Mozioni, Interpellanze:
La mozione sulla prima mezz’ora verrà discussa nel consiglio di Febbraio. Sulla frana di Bargone Gorzano faremo un’interpellanza per capire le intenzioni del comune su come abbia intenzione di comportare. Inoltre chiederemo quando verrà finita la strada di via Berenini. Articolo sull’illuminazione verrà rivisto e adattato per la Gazzetta, in più sarà pubblicato sul sito e su Facebook. Faremo un articolo sull’Unione strisciante Salso-Fidenza. Prepareremo un articolo su contratti pluridecennali della Giunta dopo che avevano criticato questo modo di fare delle giunte precedenti. Interpellanza sugli scheletri di Salsomaggiore per capire la posizione del Comune.

4) Riorganizzazione MeetUp:
Verrà tolta l’iscrizione agli eventi e messa in prima pagina, in evidenza ed in alto, la lista dei prossimi eventi. Per ora il gruppo stampa è composto da: Tania, Franco, Francesca, Fabrizio C e Milvia; gli altri gruppi sono inattivi.
Riguardo la questione degli Attivi, per essere Attivi bisogna presenziare ad almeno 2/3 degli eventi proposti dal MeetUp di Salso in 3 mesi. Per chi era Attivo, ma non partecipa più, sarà a discrezione degli attivi se decidere di mantenerlo tale votando favorevolmente.

5) Varie Ed Eventuali:
Questione Rifiuti:
Franco sentirà Vagnozzi per sapere la sua posizione al riguardo al fine di capire la situazione attuale.

Questione TTP:
Ascolteremo quanto detto nel Consiglio di Fidenza riguardo una mozione proposta dal 5 Stelle sul TTP e vedremo se adeguarci o meno.

Accordo Tra Provincia Di Parma Ed I Comuni Nel Settore Dei Finanziamenti Europei:
Andremo a vedere nel dettaglio di cosa si parli e come sia strutturato.

Incontro 5Stelle Con Toninelli e Montevecchi:
Si svolgerà a Teatro Magnani di Fidenza, Venerdì alle 21.

Presenti:
Mattia V, Franco B, Alessandro G, Filippo, MirellaD , Annamaria G, Sandra, Mattia G.

Fondi Raccolti:
8 Euro

Martedì, 19 Gennaio 2016 22:41

Terme o non terme... questo è il problema

Il Berzieri in vendita? Gia’ il 17 Luglio 2015, eravamo venuti a conoscenza dell’ipotesi di vendersi anche le Terme Berzieri da parte della disastrata Terme SpA. Ipotesi ora corredata da una inevitabile premessa: che prima se ne prenda carico un consorzio che possa gestirla e se possibile rilanciarla.

Da sempre il m5s ha ritenuto che le terme dovessero rimanere in mano pubblica, ed aveva già avanzato idee in proposito che avevano incuriosito la precedente dirigenza della società, stoppata però dalla “politica”. Noi comunque rimaniamo fermi su questo concetto, che vale in special modo per il sito delle terme Berzieri, che per Salsomaggiore e’ simbolo, come il Big Ben per Londra o la tour Eiffel per Parigi.

Invece in questo Consiglio viene evidenziato che Terme spa è in liquidazione a pezzi. Tutto ciò che può essere venduto lo sarà. E ciò che rimarrà sarà solo, nella migliore delle ipotesi, uno scheletro non operativo di immobili che nessuno vuole, finendo tristemente la propria storia con una procedura fallimentare. Questo deve essere detto ai nostri concittadini, questo deve essere detto ai dipendenti: Terme spa è morta e la sua carne sarà venduta a pezzi a ditte private. Le quali, ovviamente, faranno il bene di Salsomaggiore solo e soltanto nella misura in cui convenga loro. In ogni caso molte sono ancora ipotesi di lavoro: non ci sono i consorziandi, non c’è un piano industriale da poter valutare, non ci sono, né sono state avanzate pubblicamente, le necessarie garanzie che nel contratto di servizio siano presenti tutte le clausole che permettano il recupero o il mantenimento del “monumento” Berzieri, oltre che del rilancio della sua gestione.

Questo per noi è fondamentale: se Terme spa è patrimonio dei salsesi, ancora di più lo è il Berzieri. E l’idea che possa essere venduto, cioè che diventi di proprietà privata, che sia di una impresa, di un consorzio, di un magnate (o finanche di una banca) ci inorridisce.

Purtroppo però, grazie alla continuità amministrativa di cui è attualmente portavoce il Sindaco Fritelli, ma che ha radici antiche, i buoi sono scappati dal recinto e al cow-boy Garibaldi gli tocca di vendersi pure quello, prima che gli indiani glielo freghino da sotto il naso.

E che questa amministrazione sia in linea ed in continuità con le precedenti di qualunque colore e sfumatura politica, anzi peggio ancora, ne avalli e supporti le malefatte, e’ provato dal mancato seguito dato alle raccomandazioni dei Revisori nel loro verbale del 24.01.14 dove facevano presente come i passati amministratori di Terme e i Sindaci del comune, in barba alla legge , non avessero controllato sull’operato e sui mutui richiesti e suggerivano al Sindaco Fritelli di prendere atto, procedere ai controlli e effettuare un atto di responsabilità nei confronti dei molti soggetti che negli anni hanno mal gestito l’Azienda Terme Spa. Su cio’ il MoVimento 5 Stelle aveva anche presentato una interpellanza che così recitava: “ intende il Sindaco, procedere alla attivazione di responsabilità nei confronti degli amministratori come sollecita il collegio dei revisori, previsto dalla sentenza della corte di cassazione sezione unite n. 12868 del 16 giugno 2005 nonché dall'art. 2393 c.c. ed infine l'obbligo per il Sindaco previsto dalla giurisprudenza della Corte di Cassazione sezione unite n. 13702 del 22.07.2004”.

Ma quale era stata la risposta ai suggerimenti dei Revisori? Nulla, nessuna azione intrapresa, nessuna concreta risposta. Tutto lasciato cadere, a dimostrazione che l’Amministrazioni Fritelli concorda , accetta e avalla, con un silenzio assenso, l’operato di distruzione sistematica della citta’, di dilapidazione delle risorse, di allegra e demenziale gestione di Terme, di accumulo di debiti a 7 zeri.

Questa vicenda quindi, a nostro modo di vedere, certifica per questa politica, che da più di 30 anni amministra questa città, provincia, regione, l’incapacità di gestire, programmare, vedere lontano e anticipare il futuro. Proprio ciò di cui dovrebbe essere fatta la politica.

E’ vergognoso e grave che le amministrazioni comunali precedenti abbiano lasciato correre o abbiano chiuso gli occhi su un disastro preannunciato da tempo , ma e’ ancor piu’ grave ed inaccettabile l’inazione del Sindaco Fritelli nei riguardi dei responsabili, cosa che ai nostri occhi ne conferma l’inaffidabilita’, ragione per cui voteremo contro questa delibera, dovesse anche essere la migliore attualmente possibile, giudici fallimentari permettendo.

Giovedì, 14 Gennaio 2016 13:29

Prima Mezz’Ora di Parcheggio Gratuita

Nel prossimo consiglio comunale del 20/01/2016, verrà discussa la mozione presentata nel dicembre 2015 dal Movimento 5 Stelle , riguardante la “Prima Mezz’Ora Di Parcheggio Gratuita”. Con questa nuova regolamentazione delle soste si vuole dare un aiuto al commercio nel centro della città, rendendo più semplici le soste brevi e incentivando la rotazione delle auto in sosta. Si tratta di una proposta già effettiva in molti comuni d’Italia, come a Fidenza dove è stata attuata un anno fa con risultati più che soddisfacenti ( oltre 1000 utilizzi al giorno, con apprezzamento da parte di commercianti e cittadini e solo una modesta riduzione delle entrate del Comune). Un appello in questo senso era stato lanciato anche da Ascom e Confesercenti di Parma nel dicembre scorso, perché tale iniziativa venga estesa ai comuni del Parmense.

Per quelli che non conoscono questa tematica, si tratta di dare la possibilità a chiunque parcheggi nelle strisce blu di avere la prima mezz’ora gratuita tramitel’utilizzo del disco orario; dopo la prima mezz’ora ci si dovrà munire di apposito biglietto di parcheggio come già si fa ora. È una proposta che serve principalmente per tutte quelle attività situate in centro e che agevolerebbe coloro che devono compiere commissioni veloci evitando le complicazioni di cercare la colonnina dispensatrice di biglietti per il parcheggio, recuperare le monetine necessarie e fare la spola tra colonnina, auto e negozio, azioni che spesso costringono a scegliere altri luoghi per gli acquisti.

È un progetto semplice e che comporterebbe costi estremamente ridotti a fronte di un notevole miglioramento del servizio a vantaggio della collettività. In ogni caso, come già fatto da altri Comuni, si potranno monitorare i risultati durante il primo anno di entrata in vigore misurando i vantaggi di tale azione. Siamo fiduciosi che la mozione venga accolta e che si possa presto dare la buona notizia ai cittadini salsesi.

Venerdì, 08 Gennaio 2016 13:26

Verbale 15 Dicembre 2015

1) Caso Ghirarduzzi:
Dopo la segnalazione fatta, abbiamo deciso che, per ora, non faremo nient’altro, sarà lo staff a decidere sul da farsi.

2) Mozione Prima Mezz’Ora Di Parcheggio Gratuito:
Abbiamo deciso che la proporremo nel prossimo consiglio comunale come modificata da Franco con l’aggiunta della dizione: “dalla sua approvazione” dopo la frase “entro 90 giorni”.

3) Resoconto Serre Comunali:
Le piante sono ancora lì, a nulla sono valse le rassicurazioni di Canepari; l’articolo ha avuto un buon successo con molte condivisioni. Se a Gennaio le piante non saranno state spostate faremo un nuovo articolo ed un’interpellanza.

4) Articolo Salso 2.0:
Rimandato per l’assenza di Franco.

5) Aperitivo Di Fine Anno:
La data fissata è il 23/12/2015 alle 19:00, faremo un breve articolo sul sito e un evento su Facebook.

6) Varie Ed Eventuali:
- Odg Consiglio Comunale:
- acquisizione partecipazione della srl del Comune di Fidenza per la gestione del servizio sportivo;
- modifica dell’impianto d’illuminazione;
- varianti al Psc;
- Incontro A Brescello Sulla Mafia 11/12/2015:

Relazione Sandro:
era presente un senatore del M5S di nome Gaetti (medico). È stato un incontro interessante con meno gente di Sorbolo, però. Si è parlato anche del problema dell’informazione giornalistica che non informa adeguatamente e del voto di scambio.

- Orti Scolastici:
Relaziona Anna: ci sono già stati contatti con gli altri insegnati ed anche la preside si è mostrata disposta. Ci sono difficoltà nella manutenzione, ma si potrebbe chiedere l’aiuto dei giardinieri o di volontari o del Solari di Fidenza; comunque si procede in questa direzione e presto vedrà la luce un progetto in tal senso.

Presenti:
Mattia V, Filippo, Fabrizio B, Sandro, Anna, Sandra.

Fondi Raccolti:
6 Euro

Giovedì, 17 Dicembre 2015 15:22

Aperitivo di Fine Anno

 E siamo così giunti alla fine di un altro anno assieme. I Meet Up sono terminati, ma abbiamo pensato, prima di lasciarci per le vacanze, di vederci un’ultima volta per festeggiare. Ci troveremo all’Ariston Bar mercoledì 23 Dicembre alle 19:00 per un aperitivo. Gli inviti sono aperti a tutti. Vi aspettiamo numerosi.

Lunedì, 08 Settembre 2014 00:00

Verbale del 1° Settembre

Presenti: Sandra B., Mattia V., Alessandro B., Claudio C., Giuseppe D. e Fabrizio B.

Raccolti : 5 €

​​

 

​Ordine del Giorno : ​

 

​1 - presentazione regolamento da parte di Mattia V.
Mattia V. presenta una bozza di regolamento, non essendo a conoscenza dell'attuale regolamento del gruppo Risorgimento Parmense. Vengono fatte alcune proposte di modifica del conteggio attivi e sulla redazione ordine del giorno, che però dovranno essere valutati sull'attuale regolamento. Si rimanda tutto alla prossima riunione mancando parecchi elementi attivi.
2 - Prossimi eventi
Sandra B. spiega alcune vicende relative all'organizzazione di Emilia in Movimento.
Verrà tutto spiegato meglio nel prossimo meetup per decidere come procedere.
 

Si chiude la seduta alle 23.00

 

Pagina 1 di 4