Istruzione & Servizi Sociali
Giovedì, 28 Marzo 2013 00:00

Progetto Casa della Salute

Vota questo articolo
(1 Vota)

PREMESSA
Come Movimento 5 Stelle intendiamo supportare il progetto "Casa della Salute", nato da una proposta di interesse nazionale del Ministro Livia Turco (reso obbligatorio in Emilia-Romagna secondo la legge regionale Dgr 291/201), presentando un'integrazione al progetto originario. LA PROPOSTA DEL MOVIMENTO 5 STELLE.
La proposta che il Movimento 5 Stelle si impegna a portare avanti, inserendola nel proprio programma tra le iniziative di interesse sociale, è di potenziare il progetto "Casa della Salute" con l'integrazione di:
- un punto di primo intervento per decongestionare il Pronto Soccorso dell'ospedale di Vaio.
Con il punto di primo intervento sarà possibile prestare assistenza a casi non gravi (punti di sutura a piccole ferite, radiodiagnostica, ecc.), in modo da alleggerire il carico del Pronto Soccorso ed evitare ai pazienti file interminabili, permettendo così al personale dell'ospedale di concentrarsi sui casi più gravi.
Questo nuovo servizio potrà essere attivato inizialmente nel periodo estivo, sfruttando la Guardia Medica estiva già in funzione dal 18 giugno al 29 settembre che attualmente al mattino ha sede in un ambulatorio a Tabiano e al pomeriggio a Salso presso la Pubblica Assistenza, in aggiunta alla guardia medica già presente 365 giorni l'anno.
L'attivazione di questo servizio sarebbe quindi a costo zero.
Il punto di primo intervento verrebbe poi in futuro mantenuto per tutto l'anno presso la struttura individuata come sede per la casa della salute.
La struttura idonea per la realizzazione di tale progetto è stata identificata nelle Terme Zoja, sia per la sua posizione facilmente raggiungibile, sia per gli spazi a disposizione.
Oltre al punto di primo intervento la struttura potrà ospitare poliambulatori, un centro prenotazioni e altri tipi di servizi da integrare in corso d'opera.
L'Ausl ha già effettuato negli anni passati un paio di sopralluoghi e ha ritenuto adatta la struttura ad un utilizzo di questo tipo.
Saranno le Terme, il Comune e l'Ausl a determinare le condizioni del progetto.
- servizi alternativi di prevenzione primaria e secondaria dalle dipendenze (alcol, fumo, droghe leggere e da gioco come video-poker).
La prevenzione primaria consiste nella creazione di un punto di formazione per formatori, ovvero coloro che tratteranno con i giovani, che sono il target di questo servizio. Il programma sarà mirato ai giovani che frequentano scuole medie e superiori per sensibilizzarli al problema, coinvolgendoli con una serie di attività mirate.
A Salsomaggiore ci avvarremo della collaborazione di associazioni competenti disposte a fornire volontari con diploma da formatori per la prevenzione di dipendenze da droghe leggere, alcol e fumo.
I volontari fornirebbero il servizio a costo zero. Il progetto pertanto potrebbe partire da subito, è necessario solo individuare un locale idoneo.
La prevenzione secondaria agisce, invece, sulla persona che ha già il problema.
Entrambi gli interventi necessitano di personale adeguatamente formato con nuove metodologie, che consentono il raggiungimento di un alto numero di guarigioni e la conseguente possibilità di reinserimento di queste persone nel tessuto sociale.
Il luogo sarebbe lo stesso, ma verrebbero impostate attività differenti a seconda dei due percorsi.
In altri termini, la "Casa della salute " risponderebbe a 360° al soddisfacimento di tutti i bisogni del cittadino convogliando in un'unica struttura tutti i servizi necessari e diventando così un importante punto di riferimento socio-assistenziale.
In aggiunta a questo progetto il MoVimento 5 Stelle propone di effettuare un censimento delle associazioni di volontariato con utilità sociale a Salso, per dare spazio a tutte le associazioni che non hanno sede, permettere e favorire coordinamento e collaborazione tra loro.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.