Bilancio & Trasparenza

Il Movimento 5 Stelle di Salsomaggiore sta organizzando la proiezione del film “La Trattativa” di Sabina Guzzanti, a cui seguirà il dibattito con la regista stessa.

La pellicola, uscita nelle sale lo scorso ottobre nel più totale silenzio mediatico, è stata successivamente distribuita grazie alle richieste di associazioni e cittadini di tutta Italia.

Costruito attorno al presunto patto realizzato tra vertici istituzionali e Cosa Nostra a cavallo fra prima e seconda Repubblica, il film è al tempo stesso un racconto e un atto di denuncia. La regista ripercorre le tappe della lunga stagione di sangue stabilita dai boss mafiosi negli anni novanta, fondamento di un patto che ha coinvolto mafia, Stato, Chiesa e forze dell'ordine.

Emergono così i nomi non solo di esponenti politici e mafiosi degli anni delle grandi stragi, ma anche di rappresentanti dello Stato che ancora oggi si ritrovano ad occupare posizioni essenziali della politica.

Riteniamo che l'importanza di questo lavoro cinematografico stia nella volontà di conoscere e di comprendere la storia passata per poter far chiarezza su quella odierna, anche alla luce dei continui scandali che spesso mostrano un sempre attuale coinvolgimento tra mafia e politica.

Per questo invitiamo tutti i cittadini a prendere parte allo spettacolo e a fare domande alla stessa regista.

Per prendervi parte è necessario acquistare in prevendita il biglietto al costo di 6 €questo ci permette di coprire le spese sostenute per organizzare l'evento, mentre l’eventuale rimanente sarà devoluto  Libera (Associazioni, nomi e numeri contro le mafie).

La proiezione si terrà il 31 maggio alle ore 21.00 presso il cinema Odeon di Salsomaggiore.

Per acquistare i biglietti:

- Presso il nostro banchetto in Largo Roma  ogni domenica dalle 9 alle 13;

- Ariston Bar (Taverna dei Briganti) Parco Mazzini 9, aperto dal martedì alla domenica dalle 7 alle 23.

Per info e prenotazioni:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

389 2679986

Mercoledì, 21 Gennaio 2015 17:23

GRAZIE FRANCESCO E IN BOCCA AL LUPO FRANCO!

Ebbene sì, era nell’aria da tempo e ha tenuto duro fino adesso: Francesco Sozzi, consigliere eletto nel 2013 nella lista del Movimento 5 Stelle, in data odierna si è dimesso.

Tutto il meetup lo ringrazia per il lavoro svolto in Consiglio Comunale. Capiamo benissimo i suoi impegni familiari e di lavoro, quindi abbiamo deciso insieme che per il bene suo e del nostro meetup fosse arrivato il momento di cedere il testimone.

Testimone che ricadrà su Franco Bressanin, che è il primo fra i non eletti ad aver dato la disponibilità a rappresentarci in Consiglio Comunale. Infatti i primi tre rinunceranno alla carica per vari motivi analizzati nel meetup e ritenuti più che validi e comprensibili per rinunciare ad una carica che ha bisogno di impegno costante, che in questo momento gli altri candidati non erano in grado di garantire.

Abbiamo ritenuto infatti che coloro che nel 2013 ci hanno votati venissero prima di tutti e dovessero essere garantiti in Consiglio da una presenza forte e assidua, che Franco Bressanin sarà in grado di garantire fino alla fine della legislatura.

Siamo grati a Franco per la sua decisione e per il lavoro fatto negli anni sin dalla fondazione del meetup di Salsomaggiore Terme.

Siamo sicuri che non farà rimpiangere i consiglieri che lo hanno preceduto, che comunque sono e rimarranno nel meetup per supportarlo e aiutarlo nelle battaglie future.

Nei prossimi giorni tutta la documentazione necessaria verrà presentata in Comune in modo da agevolare il cambio e garantire la presenza del nuovo consigliere già nel prossimo consiglio comunale di fine gennaio.

Pubblicato in Rassegna Stampa
Giovedì, 11 Dicembre 2014 00:00

Raccolta firme referendum sull'euro

DOMENICA 21 DICEMBRE Raccolta Firme per la legge popolare per indire il referendum per l'uscita dell'Italia dall'euro. L'Italia è in una situazione drammatica, travolta da povertà, corruzione e malaffare.

Gli italiani come primo passo devono riprendersi il Paese e la sovranità su di esso, a partire da quella monetaria. È un giorno storico e per il suo successo abbiamo bisogno di tutto il tuo aiuto. Con l’euro siamo condannati al default economico.  

 

Noi del M5S di Salsomaggiore cominceremo la raccolta il 21 dicembre mattina in Largo Roma con il nostro banchetto.

SARA' ANCHE POSSIBILE RECARSI A FIRMARE ALL'UFFICIO ELETTORALE DI SALSOMAGGIORE(PORTICI DEL MUNICIPIO) NEI GIORNI FERIALI E NEGLI ORARI D'UFFICIO

 

Anche tu puoi contribuire scaricando, stampando e diffondendo i volantini informativi:

1. Motivi per uscire dall'euro

2. Domande frequenti sull'euro

 

Per approfondimenti:

- Domande e risposte sull' uscita dall'euro

- http://www.beppegrillo.it/fuoridalleuro/

 

Vi aspettiamo numerosi!

Pubblicato in RSS
Venerdì, 07 Novembre 2014 00:00

INCONTRO CON I CANDIDATI ALLE REGIONALI

Martedì 11 novembre dalle ore 20.30 alle ore 23.30 Palazzo Dei Congressi - Salso 43039 Salsomaggiore Terme Incontro con i Candidati della provincia di Parma per le Elezioni Regionali delle Emilia Romagna
Pubblicato in Rassegna Stampa
Martedì, 11 Marzo 2014 00:00

I buffoni siamo noi?

moretti

 

 

 

Non ci sono Parole!! 
Domenica scorsa al banchetto informativo, che facciamo la mattina , un elettore del PD ci ha detto che siamo dei buffoni e con noi non parla. Invito quel signore a spiegarci questa dichiarazione dell'On. Moretti e se ritiene ancora che i buffoni siamo noi. 
VINCIAMO NOI!!!

 

Clicca sulla foto per vedere la dichiarazione dell'On. Moretti

 

 

Pubblicato in Rassegna Stampa
Lunedì, 28 Ottobre 2013 23:55

Lettera di patronage Terme: carta canta!

Dopo la relazione dei revisori dei conti, il M5S di Salsomaggiore è voluto andare a fondo della questione e oggi vuole portare a conoscenza dei cittadini una situazione grave e allarmante per il comune.

Ma andiamo con ordine.

I revisori dei conti hanno segnalato la presenza di una lettera di patronage del comune per c.a. 15.000.000,00 di euro.

Dai documenti emerge una situazione grave e imbarazzante per molti politici vecchi e nuovi: infatti, tutto prende corpo dopo la decisione di Terme di Salsomaggiore e Tabiano di stipulare un leasing con 4 istituti bancari per un totale di 14.938.139,61 + iva. con il pagamento di rate mensili sino al 2028 per € 53.948,99, tranne che dal 01/07/13 al 01/06/14 in cui le rate mensili avranno l'abbordabile importo di 23.975,56. 

Il 12 Novembre 2009, il Sindaco Tedeschi, il Presidente della Provincia Bernazzoli, e il presidente della Regione Errani, firmano una lettera in cui, rappresentando i tre enti pubblici, si impegnano a garantire a  Terme  di Salsomaggiore e Tabiano il leasing. 

Questo avviene in seguito alla delibera di giunta comunale  nr.121 (che si allega) dello stesso giorno nella quale, con parere favorevole del Segretario Comunale, si delibera quanto segue:

 

DI CONFERIRE, per le ragioni indicate in premessa e che qui si intendono formalmente richiamate, al Sindaco, in qualità di legale rappresentante dell’Ente, specifico mandato con l’obiettivo di perfezionare in stretto rapporto con i rappresentanti legali della Provincia di Parma e della Regione Emilia –Romagna, lo strumento individuato nel “contratto di leasing” che sotto il profilo tecnico –amministrativo possa fornire le specifiche garanzie a supporto dell’operazione che verrà realizzata da Società Terme di Salsomaggiore e di Tabiano Spa per il tramite della società controllata Compagnia delle Terme S.r.l., anche attraverso la sottoscrizione di specifici impegni che in via solidale tra loro obbligano le parti istituzionali coinvolte nell’operazione medesima;

 

Delibera di Giunta nr. 121/2009

 

Tutti i seguenti componenti la giunta erano presenti e hanno votato a favore:

Tedeschi Massimo – Sindaco, Cavalli Massimo, Pigazzani Giorgio, Urbini Stefano, Bersellini Maria Pia, Tanzi Tiziano, Bariggi Maria Pia e dulcis in fundo Matteo Orlandi. 

La cosa più sconcertante è che questa gente ha votato a favore di una delibera dove non vengono citati gli importi di questa garanzia. Ma è possibile che nessuno sapesse che si andava a garantire un leasing per 15.000.000 di euro?

Si tratta insomma di persone che ancora oggi sono in Consiglio Comunale o che, sino a poco tempo fa, ne facevano parte o che continuano a spacciarsi come i politici che potranno risolvere tutti i problemi di Salsomaggiore.

Sapere queste cose ci rattrista molto perché, ancora una volta, i cittadini salsesi si sono fatti prendere per i fondelli dai venditori di fumo. In pratica, quelli che in campagna elettorale sbandieravano progetti per “risollevare l’economia salsese attraverso il rilancio delle Terme” sono proprio quelli che negli anni scorsi hanno votato per l’affossamento.

Infine ci chiediamo anche se esista analoga delibera in Regione che abbia autorizzato il presidente Vasco Errani a prendere un impegno così gravoso. Ci impegneremo per questo a presentare un’ interrogazione in Regione Emilia Romagna attraverso il nostro consigliere regionale De Franceschi.

Il Movimento 5 Stelle provvederà ad inviare tutta la documentazione raccolta alla Procura della Repubblica di Parma e alla Procura della Corte dei Conti


Pubblicato in Bilancio & Trasparenza
Giovedì, 20 Dicembre 2012 10:38

Stazione, quale futuro?

Stazione-thumb-500x324-16732

Nei giorni scorsi abbiamo appreso che i contratti in scadenza con la cooperativa che gestisce le pulizie, il giardinaggio e la biglietteria della stazione non verranno rinnovati (con quale risultato non ci è dato sapere). I contratti in questione sono 2: uno con il Comune per la gestione delle pulizie e dei giardini e uno con Trenitalia per la biglietteria. Non vogliamo entrare nel merito della scelta delle aziende o delle persone che sostituiranno la cooperativa, ma la cosa che ci preme di più capire è quale sia il futuro qualitativo dei servizi sino ad oggi espletati dalla cooperativa. Nessuna notizia in merito è stata resa pubblica da parte di Comune e Trenitalia. L'operazione sembra l'ennesimo taglio di servizi ai cittadini in nome della spending review, il solito modus operandi dove tutto viene fatto nel silenzio più assoluto, senza informazione e possibilità di scelta da parte dei cittadini che finiscono per pagarne solo le conseguenze.

In pochi anni si è passati dalle promesse di aumentare i treni di collegamento con Parma al declino programmato della stazione di Salsomaggiore. Noi non ci stiamo, non vogliamo che la stazione entri a far parte della miriade di stazioni abbandonate sulle linee nazionali. Per quanto possibile porteremo questo argomento in regione in modo che Trenitalia ci informi su cosa intende fare per il futuro della biglietteria; intanto la macchinetta automatica installata pochi giorni fa non ci fa sperare nulla di buono.  Invitiamo sin da ora tutti i commercianti e gli albergatori a mettersi a disposizione dei viaggiatori, siano essi cittadini o turisti, per fornire un servizio di biglietteria ferroviaria aggiuntivo a quello esistente, ampliando a prescindere il livello di servizio presente in città. Dato che il Commissario già più di una volta ha dimostrato di essere assente o non pervenuto, chiediamo in merito risposte all'Ing. Varazzani, dirigente del settore competente. Allo stesso Ingegnere chiediamo anche come mai ormai da un mese l'ascensore della stazione è guasto e di fatto impedisce la fruizione della stazione da parte di portatori di handicap o di mamme con passeggini al seguito. Non è ammissibile che in un paese civile un elemento di questa importanza sia trascurato in maniera così palese: non ci sono contratti o controversie che possano giustificare una mancanza di questo tipo. Fiduciosi di ricevere al più presto delle risposte, informiamo i cittadini che venerdì 21 dicembre il MoVimento 5 Stelle sarà alla stazione con un banchetto per parlare con gli utenti e capire quali altre difficoltà incontrino quotidianamente i pendolari, che da troppo tempo sono stati dimenticati e bistrattati.

Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure

 

Pubblicato in Ambiente & Urbanistica