Bilancio & Trasparenza
Venerdì, 07 Novembre 2014 00:00

INCONTRO CON I CANDIDATI ALLE REGIONALI

Martedì 11 novembre dalle ore 20.30 alle ore 23.30 Palazzo Dei Congressi - Salso 43039 Salsomaggiore Terme Incontro con i Candidati della provincia di Parma per le Elezioni Regionali delle Emilia Romagna
Pubblicato in Rassegna Stampa
Lunedì, 28 Ottobre 2013 23:55

Lettera di patronage Terme: carta canta!

Dopo la relazione dei revisori dei conti, il M5S di Salsomaggiore è voluto andare a fondo della questione e oggi vuole portare a conoscenza dei cittadini una situazione grave e allarmante per il comune.

Ma andiamo con ordine.

I revisori dei conti hanno segnalato la presenza di una lettera di patronage del comune per c.a. 15.000.000,00 di euro.

Dai documenti emerge una situazione grave e imbarazzante per molti politici vecchi e nuovi: infatti, tutto prende corpo dopo la decisione di Terme di Salsomaggiore e Tabiano di stipulare un leasing con 4 istituti bancari per un totale di 14.938.139,61 + iva. con il pagamento di rate mensili sino al 2028 per € 53.948,99, tranne che dal 01/07/13 al 01/06/14 in cui le rate mensili avranno l'abbordabile importo di 23.975,56. 

Il 12 Novembre 2009, il Sindaco Tedeschi, il Presidente della Provincia Bernazzoli, e il presidente della Regione Errani, firmano una lettera in cui, rappresentando i tre enti pubblici, si impegnano a garantire a  Terme  di Salsomaggiore e Tabiano il leasing. 

Questo avviene in seguito alla delibera di giunta comunale  nr.121 (che si allega) dello stesso giorno nella quale, con parere favorevole del Segretario Comunale, si delibera quanto segue:

 

DI CONFERIRE, per le ragioni indicate in premessa e che qui si intendono formalmente richiamate, al Sindaco, in qualità di legale rappresentante dell’Ente, specifico mandato con l’obiettivo di perfezionare in stretto rapporto con i rappresentanti legali della Provincia di Parma e della Regione Emilia –Romagna, lo strumento individuato nel “contratto di leasing” che sotto il profilo tecnico –amministrativo possa fornire le specifiche garanzie a supporto dell’operazione che verrà realizzata da Società Terme di Salsomaggiore e di Tabiano Spa per il tramite della società controllata Compagnia delle Terme S.r.l., anche attraverso la sottoscrizione di specifici impegni che in via solidale tra loro obbligano le parti istituzionali coinvolte nell’operazione medesima;

 

Delibera di Giunta nr. 121/2009

 

Tutti i seguenti componenti la giunta erano presenti e hanno votato a favore:

Tedeschi Massimo – Sindaco, Cavalli Massimo, Pigazzani Giorgio, Urbini Stefano, Bersellini Maria Pia, Tanzi Tiziano, Bariggi Maria Pia e dulcis in fundo Matteo Orlandi. 

La cosa più sconcertante è che questa gente ha votato a favore di una delibera dove non vengono citati gli importi di questa garanzia. Ma è possibile che nessuno sapesse che si andava a garantire un leasing per 15.000.000 di euro?

Si tratta insomma di persone che ancora oggi sono in Consiglio Comunale o che, sino a poco tempo fa, ne facevano parte o che continuano a spacciarsi come i politici che potranno risolvere tutti i problemi di Salsomaggiore.

Sapere queste cose ci rattrista molto perché, ancora una volta, i cittadini salsesi si sono fatti prendere per i fondelli dai venditori di fumo. In pratica, quelli che in campagna elettorale sbandieravano progetti per “risollevare l’economia salsese attraverso il rilancio delle Terme” sono proprio quelli che negli anni scorsi hanno votato per l’affossamento.

Infine ci chiediamo anche se esista analoga delibera in Regione che abbia autorizzato il presidente Vasco Errani a prendere un impegno così gravoso. Ci impegneremo per questo a presentare un’ interrogazione in Regione Emilia Romagna attraverso il nostro consigliere regionale De Franceschi.

Il Movimento 5 Stelle provvederà ad inviare tutta la documentazione raccolta alla Procura della Repubblica di Parma e alla Procura della Corte dei Conti


Pubblicato in Bilancio & Trasparenza