Ambiente e Urbanistica
Giovedì, 23 Maggio 2013 22:00

Lo Scandalo delle Frane e delle Strade Vicinali

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lo scandalo delle frane e le strade vicinali


Nel 2009 il comune di Salso ha chiesto ai proprietari di terreni siti nel territorio comunale di segnalare i movimenti franosi al fine di attuare un 'URGENTE SOPRALLUOGO PER VALUTARE DANNI E AGIRE', come da D.Lgs 102/2004 (interventi per danni dovuti a calamità naturali), il tutto corredato da estratti catastali, documenti di identità, foto dei luoghi interessati.

Ad oggi nessun provvedimento è stato predisposto. Dopo quattro anni gli agricoltori stanno ancora aspettando. L'assessore Andrea Fellini e il sopraggiunto Tiziano Tanzi sono spariti, ma sono ancora candidati per amministrare Salso.

Che fine hanno fatto queste pratiche di richiesta rimborso? Sono arrivati i finanziamenti? Se sì, dove sono finiti?

Ma udite udite! In previsione delle prossime elezioni amministrative è stata riproposta la stessa iniziativa, riferita allo stesso D.lgs e agli stessi uffici Settore 3 Territorio, Infrastrutture, Servizio Ambiente

Sarà la stessa bufala? Attendiamo fiduciosi risposte in merito.

Nel frattempo il commissario prefettizio Dr. De Biagi ha adottato il nuovo regolamento per i contributi destinati alla manutenzione delle strade vicinali ad uso pubblico.

A scapito dei cittadini salsesi, il Dr. De Biagi si è attivato per modificare un regolamento che dal 1995 serviva a erogare i contributi per le strade. Secondo il nuovo regolamento, i contributi futuri saranno erogati solo per quelle strade i cui frontisti e utenti si siano costituiti in Consorzio.

In poche parole oltre il danno, la beffa: da tre anni il Comune di Salsomaggiore non eroga contributi per la manutenzione ordinaria delle strade vicinali ad uso pubblico e in più, oltre a non reperire risorse per i vecchi debiti, annulla il pregresso e cambia le carte in tavola.

Ci interessa capire se TUTTI gli interessati siano stati avvertiti della modifica del regolamento e se qualcuno abbia già provveduto alla creazione del consorzio.

Il MoVimento 5 Stelle ritiene che la futura amministrazione debba modificare immediatamente il regolamento, provvedendo a farsi carico nel facilitare la costituzione dei consorzi, semplificando le procedure e mettendo l'Ente a disposizione dei cittadini

Devi effettuare il login per inviare commenti